I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per informazioni leggi la Cookie Policy
 > Pet-World > Buono a sapersi
Fotografare gli acquari
Qualche utile consiglio per scattare foto bellissime.

Colori magnifici e pieni di vita: come catturarli con l’obiettivo

Che siano d’acqua dolce o salata, gli acquari esercitano sempre più fascino. Sono molti infatti gli appassionati che stanno ore e ore a contemplare questi mondi sottomarini e che vorrebbero catturare in fotografia quelle magiche atmosfere. Ecco qui qualche utile dritta.

“La fotografia digitale offre grandi possibilità per gli appassionati di acquari. Burkhard Kahl, esperto fotografo di acquari e autore di libri, aggiunge: "Tutte le fotocamere possono andar bene, compatte o reflex che siano, tuttavia i risultati di una fotocamera reflex sono più soddisfacenti.”

Prima di scattare una foto, è necessario accertarsi che le vetrate dell'acquario siano completamente pulite, dentro e fuori. E' altrettanto consigliabile filtrare bene l'acqua per eliminare eventuali detriti o particelle galleggianti e togliere foglie o piante morte sulle quali potrebbero crescere delle alghe.

Chiaramente, l’elemento fondamentale per un buon scatto è la posizione della fotocamera. Per evitare fastidiose distorsioni e sfuocature indesiderate, occorre puntare l'obiettivo direttamente di fronte all'acquario, secondo Kahl, “la sfida più ostica è evitare i riflessi del vetro”.

Un’altra buona idea è quella di abbassare la luce nella stanza in modo tale che gli oggetti non si riflettano sui vetri. "Se usate il flash, è opportuno posizionarlo con un angolo di 45° rispetto alla vetrata" raccomanda Kahl. "Un flash su supporto darà risultati molto migliori di un flash integrato poiché quest’ultimo è spesso troppo vicino alla lente e porta ad avere riflessi argentati negli occhi dei pesci."

Il passo successivo è scegliere quale area si vuole fotografare. Oggetti estranei all'acquario, come sedie, tende o spigoli di tavoli non dovrebbero comparire nella foto. Occorre poi attendere che un pesce o un gruppo di pesci nuoti davanti all’obiettivo e scattare più foto ravvicinate. Lo scatto migliore si sceglierà in seguito.

Kahl consiglia anche di utilizzare qualche ritocco digitale. "Piccoli aggiustamenti di colore e di contrasto possono portare a importanti miglioramenti della foto."

Fonte: IVH (German Industrial Association for Pet Supplies)