I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per informazioni leggi la Cookie Policy
 > Pet-World > Buono a sapersi
Il giusto apporto di calcio e vitamine ai rettili
Un corretto bilanciamento di calcio, fosforo e vitamina D3 aiuta a prevenire alcune malattie.

Il giusto apporto di calcio e vitamine ai rettili

Le malattie delle ossa causate dallo squilibrio di calcio nel metabolismo dei rettili sono tra le più frequenti malattie legate alla loro dieta.

Per fornire un'alimentazione ricca di minerali, non è solo importante dare un buon apporto di calcio tramite il cibo, ma è anche essenziale bilanciare la dose di calcio con la dose di fosforo e avere un sufficiente apporto di vitamina D3.

I motivi delle disfunzioni nel metabolismo dei rettili possono essere un errore nell'alimentazione o la conseguenza di una malattia organica (per es. del rene).

Quando il calcio si fissa nelle ossa, lo scheletro diventa più forte.
Per poter assorbire al meglio il calcio contenuto nell'alimentazione è necessaria la vitamina D3. Essa permette di assorbire il calcio nel tratto intestinale. Tuttavia, la vitamina D3 non è recuperabile come tale nell'alimentazione di base. Al fine di recuperare questa vitamina sono necessarie le radiazioni UV. La vitamina D3 contenuta in una porzione deve essere compresa tra 500 e 1000 UI / kg di mangime secco. Gli erbivori ne hanno un bisogno maggiore.

L'ottimale contenuto di calcio nel cibo è dello 0.5-1.0% nelle sostanze secche, mentre l’ottimale contenuto di fosforo è del 0.4-0.9%. Non è rilevante tanto l'ammontare assoluto di questi minerali nel cibo quanto il buon equilibrio tra i due. La proporzione ottimale tra calcio e fosforo è tra 1:1 e 2:1. Se c'è uno squilibrio, ha inizio una reazione ormonale nel corpo con il conseguente rigetto dei minerali dal corpo e/o del danneggiamento delle ossa.  

Una scarsa assunzione di calcio, fosforo e vitamina D3 può causare il rachitismo nei giovani rettili. Questa malattia causa l’incompleta formazione delle ossa. Solitamente le giovani e morbide ossa diventano più resistenti attraverso l'assorbimento del calcio (calcificazione). Il rachitismo è la conseguenza della mancanza della vitamina D3 e del calcio. Sintomo tipico è l'aumento dell'inclinazione delle ossa che spesso è molto evidente nella testa.

I prodotti TRIXIE offrono una vasta varietà di composti di calcio e vitamine di supporto per rettili e anfibi.

Il composto alle vitamine/minerali, per i rettili erbivori, offre la razione ottimale di calcio-fosforo di 2:1.

(Fonte: M.Fehr, L. Sassenburg, P. Zwart: Krankheiten der Heimtiere; Verlag Schlütersche; 6.Aufl. L.Ackermann: Atlas der Reptilienkrankheiten, bede-Verlag;1.Aufl.)